IL PORTALE MEDICALL

Il portale Medicall nasce con un obiettivo principale: offrire servizi specialistici di alta professionalità e avvicinare i pazienti ai medici. In particolare, è possibile effettuare una ricerca di specialisti delle varie branche mediche, usando come chiave di ricerca il sintomo, la patologia, la specializzazione ricercata, le generalità del medico. Inoltre, gli specialisti potranno creare all’interno del portale il proprio profilo e comunicare in maniera riservata. Il medico che aderisce al progetto multimediale, potrà creare un profilo personale completo all’interno del portale ed essere inserito nel sistema di ricerca. Mentre il paziente sarà in grado di comunicare direttamente con lo specialista e intraprendere eventuali ricerche in ambito sanitario. Ma non è tutto. Il portale Medicall si occupa anche di dare visibilità e risalto all’insieme delle notizie e degli eventi e dei convegni che ruotano intorno al mondo medico/scientifico. Così facendo, la piattaforma si candida a indelebile punto di riferimento sia per i pazienti, sia per i medici.

Il portale Medicall nasce con un obiettivo principale: offrire servizi specialistici di alta professionalità e avvicinare i pazienti ai medici. In particolare, è possibile effettuare una ricerca di specialisti delle varie branche mediche, usando come chiave di ricerca il sintomo, la patologia, la specializzazione ricercata, le generalità del medico. Inoltre, gli specialisti potranno creare all’interno del portale il proprio profilo e comunicare in maniera riservata. Il medico che aderisce al progetto multimediale, potrà creare un profilo personale completo all’interno del portale ed essere inserito nel sistema di ricerca. Mentre il paziente sarà in grado di comunicare direttamente con lo specialista e intraprendere eventuali ricerche in ambito sanitario. Ma non è tutto. Il portale Medicall si occupa anche di dare visibilità e risalto all’insieme delle notizie e degli eventi e dei convegni che ruotano intorno al mondo medico/scientifico. Così facendo, la piattaforma si candida a indelebile punto di riferimento sia per i pazienti, sia per i medici.

LA NOSTRA MISSION

Medicall è il risultato della vita, di quella parte della vita che ti trova fragile e vulnerabile, per te stesso o per chi ami. Quella fase della vita in cui hai bisogno di un medico che ti aiuti davvero, non uno qualunque, ma quello giusto. E nasce cosi, dalla necessità e dall’intuizione, che trova  il massimo sviluppo grazie alla complicità e l’esperienza di due amici: Daniele Pusceddu, Editore e consulente nel campo della comunicazione aziendale e Federico Corrias, medico chirurgo con una specializzazione in chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica. Due amici dunque, ma anche un paziente e un medico, ed entrambi concordi su un fatto abbastanza comune e diffuso: (la mancanza di informazione, di strumenti per capire a chi rivolgersi senza accumulare visite su visite senza trovare la persona giusta) la crescente distanza tra medico e paziente, con la conseguente difficoltà da parte di entrambe le figure ad entrare in contatto, magari attraverso uno strumento verificato e sicuro. La necessità per il paziente di acquisire informazioni su patologie e avere informazioni con gli specialisti del proprio territorio, diventa un elemento fondante del progetto Medicall. Daniele e Federico, si sono chiesti proprio questo, il paziente: “dove e come cerca lo specialista, e con quali criteri?”; “Come si capisce qual è lo specialista adatto al proprio caso?”; e lo specialista: “Come può comunicare al paziente, ad esempio sulle patologie di cui si occupa nello specifico?”; “Come posso far sapere dove e quando trovarmi?”; “Quali sono i tempi e i costi per una visita privata?”, e tanti altri quesiti che interessano entrambe le parti.

Di fondamentale importanza in tutta la fase iniziale e ma anche di sviluppo, è stato il supporto di un’altra persona: la dottoressa Marilisa Asunis, medico chirurgo, con una specializzazione in neuropsichiatria infantile. Marilisa ha messo a disposizione la sua esperienza diretta con i numerosi “piccoli pazienti” e i loro genitori, indirizzando l’attenzione su alcuni temi e problematiche comuni piuttosto frequenti nella fase di comunicazione tra medico e paziente. Lo sviluppo del progetto è andato abbastanza rapido, il coinvolgimento di un Comitato Scientifico di alto profilo, formato tra alcuni Primari degli ospedali del Cagliaritano e da Specialisti di ottima fama, hanno dato inizio al progetto, in particolare Daniele Pusceddu Editore e coordinatore del progetto, ha istituito una redazione, guidata dal Giornalista Dott. Mario Frongia, e dato il via al coinvolgimento degli specialisti, ma non solo: degli studi medici, Centri di laboratorio Analisi e di Diagnostica, ma anche delle più importanti Cliniche private e Case di Cura della Provincia di Cagliari. La risposta da parte di Specialisti e Cliniche private è stata immediata, la Rivista ha debuttato il 15 Dicembre 2015, i pazienti hanno apprezzato, e soprattutto utilizzato la Rivista proprio come da programma, ma ancora più importante hanno saputo fornire essenziali suggerimenti per migliorare gli aspetti presenti e per suggerire nuovi argomenti da trattare.

Il portale Medicall nasce con un obiettivo principale: offrire servizi specialistici di alta professionalità e avvicinare i pazienti ai medici. In particolare, è possibile effettuare una ricerca di specialisti delle varie branche mediche, usando come chiave di ricerca il sintomo, la patologia, la specializzazione ricercata, le generalità del medico. Inoltre, gli specialisti potranno creare all’interno del portale il proprio profilo e comunicare in maniera riservata. Il medico che aderisce al progetto multimediale, potrà creare un profilo personale completo all’interno del portale ed essere inserito nel sistema di ricerca. Mentre il paziente sarà in grado di comunicare direttamente con lo specialista e intraprendere eventuali ricerche in ambito sanitario. Ma non è tutto. Il portale Medicall si occupa anche di dare visibilità e risalto all’insieme delle notizie e degli eventi e dei convegni che ruotano intorno al mondo medico/scientifico. Così facendo, la piattaforma si candida a indelebile punto di riferimento sia per i pazienti, sia per i medici.

DANIELE PUSCEDDU

CEO “Progetto Medicall

PERCHÈ MEDICALL?

Perché i tempi sono cambiati, perché il paziente oggi vuole essere parte attiva della cura, perché è fondamentale, non solo che il medico conosca bene il proprio paziente, ma è altresì fondamentale che il paziente possa conoscere il proprio Medico: informarsi sulla modalità di trattamento di alcune patologie in anticipo, consentirebbe al paziente di effettuare una scelta  consapevole” del Medico. Questo principio, caratterizza e distingue Medicall, dai diversi siti web che raggruppano medici specialisti, con scopi unicamente commerciali, finalizzati alla sola prenotazione on line della visita.  

Medicall è molto di più.

Medicall crede e punta ad una evoluzione del rapporto medico/paziente, un’evoluzione estensiva e non semplificativa o sterile, basata su parametri che non consentono l’instaurazione di un processo di cura umanizzato.

Così nasce Medicall: uno strumento di consultazione gratuito a disposizione dei pazienti, contenente informazioni verificate e autorevoli, che supportano in prima battuta il paziente e lo indirizzano verso il medico più opportuno.

La possibilità di conoscere in anticipo le informazioni necessarie per decidere a che affidare la propria Salute, è una questione di qualità, di trasparenza e di umanizzazione che dovrebbe essere garantita ad ogni individuo. 

Questo sviluppo richiede un impegno iniziale da parte del medico, il quale è chiamato a tendere la mano verso il paziente, una mano di aiuto, che lo avvicini alla cura con serenità, delicatezza e professionalità.

Il primo passo del medico è presentarsi, raccontarsi, spiegando terapie, processi di cura, Medicall supporta il Medico con ogni mezzo utile al raggiungimento di una comunicazione efficace e adatta a tutti i pazienti.

COME NASCE “MEDICALL”, STUDIO DEL PROGETTO DI COMUNICAZIONE, ANALISI:

Tutto parte da una constatazione semplice, ma introversa: “Oltre alle loro conoscenze nel campo della medicina, i medici sono chiamati ad assumere la componente umanistica del loro sapere. Dunque è essenziale prendere in considerazione che, a dispetto di qualsiasi condizione e circostanza, l’obiettivo di circoscrivere la sofferenza degli altri deve prevalere”. Oggi I medici hanno poco tempo, riducono all’indispensabile il tempo da trascorrere con il paziente , eppure l’ascolto empatico è un aspetto importante, perchè coinvolge il malato che, vuole sapere di più sulle malattie, vuole poter scegliere se e con chi farsi curare, in altre parole: vuole essere parte attiva del percorso di cura che lo attende.

Vien da se, che l’arte della medicina non richiede solamente una conoscenza approfondita delle patologie, ma anche una capacità di “umanizzare” l’approccio e la comunicazione con il paziente. Questo primo passo lo deve compiere necessariamente il medico, Medicall è lo strumento giusto per farlo veramente, almeno così pensai e penso tutt’oggi.

Medicall apre ad una serie di considerazioni che vanno dall’ambito estetico a quello scientifico ed etico.

Anzitutto l’ambivalenza del nome “Medicall” tra la fonetica che rimanda al “medicale” e la grafica che evidenzia il “call”, non è un semplice espediente estetico ma è già apertura a temi più importanti e specifici che investono attualmente il mondo medico e l’ambito della relazione medico paziente. Il “call” ha il significato di chiamata, ma anche di bisogno, di richiesta di aiuto che si mette in atto quando si sta male. Il sottotitolo “il medico risponde”, conferma ulteriormente il modello classico del medico che dà risposta alla richiesta di soccorso del malato che a quel punto diventa il paziente.

Partendo da queste considerazioni, “Medicall” può configurarsi come lo strumento ideale per divulgare, pubblicizzare e informare e quindi rendere disponibile, verificabile e fruibile da tutti la cura come diritto alla salute e al benessere, e quindi quella che chiamiamo informazione medica pubblicizzata è parte fondante della comunicazione e per tanto della relazione Medico-Paziente.

L’informazione pubblicizzata da parte del medico e delle sue competenze e delle sue procedure, aperta al confronto e alla verifica, non è solamente comunicazione necessaria sul versante scientifico e giuridico, ma ha anche un valore relazionale più profondo e specifico. E allora tornando al nome “Medicall” e a quello che ho definito ambivalenza, possiamo provare a sovvertire l’ordine di lettura e ipotizzare che “Medicall” significhi anche che sia il medico a chiamare il paziente, che sia il medico promotore di una comunicazione e di una relazione, di una cura che non si limiti all’intervento sulla malattia ma sia più ampiamente una proposta di cura alla salute.

“Medicall”, per come si struttura e per la sua intenzione, vuole essere lo strumento di questa reciproca chiamata tra medico e paziente.”

MARIO FRONGIA

Direttore responsabile Rivista Medicall

Medicall lievita. Cre­sce e conquista atten­zioni in un mondo per nulla semplice. Spesso da decodi­ficare. Arricchire,completare, appro­fondire e informare su tematiche inerenti l’assistenza e le cure mediche era l’obiettivo di partenza. Ci ab­biamo provato con un linguaggio semplice e chiaro, utile ad associare competenze specia­listiche e cittadini, pazienti e giovani medici. E qualcosa comincia ad intravedersi. Certo, c’è ancora tanto da fare. E lo sapevamo. Ma la strada ­ basata sul dialogo e con un’aper­tura culturale lontana da pregiudizi e luoghi comuni e infatuazioni web – è segnata. Ci piace una medicina solidale, umana, aperta al confronto continuo. Capace di racconta­ re e affinare con utilità riferimenti sanitari qualificati. Aspettiamo critiche, suggeri­menti, osservazioni: il sale del nostro lavoro.

STEFANIA DE MICHELE

Redazione Medicall